18 ott 2015

si dovrebbe tutti nascere e crescere per i primi anni in una casa con attorno le cose naturali.
poi da una certa età si potrà passare alla città.

perchè, insomma, mi chiedo: a che serve che io nasca in una metropoli? posso mai io a 5 anni contribuire produttivamente, lavorativamente a me stesso e alla società? no. e allora a che mi serve essere già immerso in quei beni e servizi che mi fanno solo fare un salto enorme dal naturale al costruito?
La risposta è:
perchè tu devi contribuire a mandare avanti il mondo a partire da quello che è stato raggiunto e la migliore strategia è farti crescere in quello che abbiamo già ottenuto in modo che il salto tu lo faccia fare a tutto il nostro sistema, che non deve essere messo in discussione ogni volta da ogni (o quasi) generazione. Per migliorare quello che esiste già, devi conoscerlo meglio di noi, e il modo migliore è nascerci con, nascerci dentro. Fidati del sistema.

Si dà già un'enorme fondamentale importanza all'ambiente: devi adattarti, si dice, no?
All'ambiente sbagliato però.





La questione è chiusa.
Quello che ho scritto è un'osservazione erronea perchè dagli errori non si impara se non pochissimo.
E se non dagli errori allora da cosa si impara?
Forse si sta imparando dagli errori sbagliati.

Imparare.... mah...  nei limiti di quello che può la volontà di ognuno, semmai.
La volontà può a partire da quello che pensa di avere e di volere. E ciò dipende dall'ambiente in cui si trova. E poichè vive-vede solo quello, pensa di poter volere solo qualcosa di simile.

"pensa di"... come se le cose stessero in verità in un altro modo...

Dal momento in cui si è più consapevoli (cioè, si ha acquisito altri strumenti) non si è fatto che erigere un miglior sistema di difesa. Da cosa?

Miliardi di persone si difendono da ogni minuto che passa, affinchè ogni minuto non passi in miliardi di mani che non sono le proprie.

È una tale massima soddisfazione avere o essere per sè e a partire da sè!

Ma da quanta e quale parte di sè stessi si guadagna sè stessi??
Non a partire da tutto sè stessi ci si forma, ci si crea, e via così...

half self-made man, insomma.

l'altra metà è sparsa qui e là....  
sarà mica quella da cui ci si difende??

la vogliamo e ce ne difendiamo, che cosa strana...

05 ott 2015

saper porre la domanda